E' uscito il nuovo libro di Alfredo Parisi, acquistalo online

FederSupporter e AVIS per uno sport più sano

L'Avv. Rossetti sullo 'Stadio della Roma'
 

La battaglia di Federsupporter per i Tifosi

 17 settembre 2019 - Operazione “ Last Banner” : una cosa sono  i delinquenti un’altra gli ultras 

L’indagine denominata” Last Banner” condotta dalla Digos e dalla Procura della Repubblica di Torino ha portato all’applicazione di misure cautelari nei confronti, sinora, di dodici persone, a capo o componenti di gruppi ultras della Juventus.

I reati contestati vanno dall’associazione per delinquere,  alla estorsione, alla violenza privata, all’autoriciclaggio.

Leggi tutto...


Un sogno calcistico

12 settembre 2019  Uno sguardo al calcio di oltreoceano per comprendere una realtà che combina sport e studio in una miscela sportiva e sociale, offrendo opportunità di affermazione per i giovani.

L’articolo del nostro Socio, Tommaso Vitale, ci permette  di guardare al  sistema calcio italiano con occhi diversi e con qualche speranza. The Italian Dream 

 

E se uno Studente della Bocconi, giocasse il Mondiale? 

di Tommaso Vitale 

Sebbene la "sfera" oltremare non rappresenti l'emblema dello sport storicamente più nobile e apprezzato, a causa della cultura e della relativa giovinezza del movimento, i recenti risultati in competizioni nazionali e internazionali maschili e, soprattutto, femminili, sembrano prospettare e confermare un'affermazione globale del modello.

 Nell'immediato passato, la partecipazione dell'USMNT ( United States Men’sNational Team) alla Gold Cup, e la partecipazione dell'USWNT( United States Women National Team) alla più importante Coppa del Mondo femminile, decisamente più vincente e seguita rispetto alla controparte maschile, ha scaturito numerosi commenti della stampa ... ma ci arriviamo con calma.

Come molte persone sanno bene, il modello sportivo americano, qualunque sia lo sport preso in riferimento, crea un forte legame tra istituzioni accademiche, come college e università, e organizzazioni professionali.

In questo caso, la Major League Soccer (MLS), lo United Soccer League (USL) e la National Premier Soccer League (NPSL), che ha integrato nella sua Lega le uniche tre squadre sopravvissute della sfortunata North American Soccer League (NASL), fallita dopo una coraggiosa e dura causa con la più potente MLS nel 2017. 

 Nonostante i limiti imposti dal modello, dal momento che né le retrocessioni né le promozioni sono state implementate, le probabilità che i giocatori delle università di tutto il Paese diventino professionisti sono concrete e realistiche.

In effetti, ogni anno, una volta terminata la stagione della Major League Soccer, la stessa Lega organizza il cosiddetto SuperDraft, in cui gli student-athletes vengono selezionati dalle stesse squadre MLS.

Dopo questo piccolo preambolo esplicativo, utile per introdurre l'obiettivo di questo articolo, ci concentriamo sulla composizione delle due squadre nazionali sopra menzionate, con un focus sul dualismo Professionismo-National Collegiate Athletic Association.

La Gold Cup 2019, è una manifestazione ospitata da Costa Rica, Giamaica e Stati Uniti d'America; un torneo che ha visto la squadra nazionale maschile schiacciare tutti i suoi avversari senza problemi, fino alla finale, persa contro i rivali politici del Messico.

Per giocare la finale, degli 11 giocatori schierati nella XI iniziale, il 45% dei giocatori (5) proviene da un college, quindi con un background NCAA: in porta Zack Steffen (Maryland Terrapins), terzino destro Reggie Cannon (Università della California, Los Angeles), difensore centrale Aaron Long (Università della California, Riverside), terzino sinistro Tim Ream (Saint Louis University), e finalmente, a guidare l’attacco, Jordan Morris (Stanford University).

Tuttavia, se estendiamo la stessa discussione all'intera rosa che ha preso parte alla competizione, il rapporto diventa molto più sostanziale: il 65% dei giocatori della lista (15 su 23) ha trascorso uno o più anni in un college americano come Akron, Furman, South Carolina e University of California Bakersfield, tra gli altri.

 Il tutto condito con altri nomi noti e alcuni enfants prodiges che, nonostante la giovane età, accettarono l'opportunità di affermarsi immediatamente come professionisti, bypassando la fase collegiale.

Molto più sorprendente e accattivante è lo stesso rapporto associato alla Nazionale femminile, mondialmente riconosciuta come nazionale di maggior successo nella storia del calcio femminile con 4 edizioni del Mondiale vinte (di cui 2 back to back), sulle 8 totali disputate.

Ma chi delle giocatrici ha intrapreso un viaggio collegiale?

 Il 100% delle titolari, e 22 delle 23 (96%) delle giocatrici nella rosa, tutte appartenenti alle università e istituzioni più performanti e accademicamente valide dell'America: North Carlina Chapel Hill, Università della California, Los Angeles, California University, Santa Clara Università, Università di Portland, Penn State University e University of Virginia.

            Cosa posso dire ... questo paese abbraccia davvero The American Dream.

 

 


Il patriottismo in Italia

 

 3 settembre 2019Il patriottismo in Italia : solo sportivo ?

Con l’inizio della stagione sportiva calcistica 2019-2020 e nell’imminenza dell’8 settembre, data storicamente cruciale per il nostro Paese, sottopongo all’attenzione, di chi vorrà ed avrà la pazienza di leggerle, alcune riflessioni sul patriottismo.

Non v’è dubbio che la figura più evidente di “ patriota” che rifulge in Italia è quella del tifoso di calcio.

L’appartenenza ad una squadra calcistica è, infatti, originaria ed immutabile e segue il motto “ giusto o sbagliato è il mio paese”.

Ciò premesso, può dirsi che tale forma di patriottismo vada al di là della sfera sportiva e, segnatamente, calcistica ?

Per rispondere a questo interrogativo, occorre, a mio avviso, fare riferimento alle argomentazioni di autorevoli storici.

Leggi tutto...



Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .