E' uscito il nuovo libro di Federsupporter

Da Repubblica.it:
Calcio, Parisi, "Le società padronali sono fuori mercato: coinvolgano i tifosi"

Vedi il video 

L'impresa sportiva come impresa di servizi: il supporter consumatore

Di Alfredo Parisi e Massimo Rossetti

8 FEBBRAIO 2017 - COMUNICATO - Lo Stadio per la Roma a Tor di Valle : una estenuante e stucchevole telenovela

Sul fatto che lo Stadio -per- e non della Roma sia diventato una estenuante e stucchevole telenovela nessuno o pochi ormai nutrono dubbi.

Questa, finora, la sequenza dei fatti.

Il 31 gennaio scorso il Comune di Roma chiede ed ottiene la sospensione per la durata di trenta giorni dei termini di conclusione della Conferenza di servizi decisoria, con la motivazione di non essere ancora in possesso di atti e pareri necessari per  il completamento del proprio iter valutativo.

L’indomani, 1°febbraio, lo stesso Comune presenta la propria Determinazione di dissenso all’approvazione del Progetto, elencando una serie di numerose e corpose condizioni ritenute indispensabili per l’eventuale assenso.

Condizioni che, secondo l’autorevole parere dell’Ordine degli Ingegneri di Roma, sono pressoché impossibili da accettare e da realizzare per il proponente.

Ieri, 7 febbraio, il Comune di Roma, dopo un incontro con esponenti del proponente, Euronova spa e della AS Roma spa, comunica ufficialmente che si è trattato di un incontro “positivo e costruttivo” e che Roma Capitale è al lavoro con i proponenti “ per verificare gli atti necessari alla conclusione della procedura entro il 3 marzo”.

Oggi, 8 febbraio, nel corso della trasmissione di RAI 1 “ Radio Anch’io”  di stamani, l’Assessore all’Urbanistica del Comune, Berdini, dichiara che le cubature e le superfici del “Business Park” di cui al Progetto non sono ammissibili.

Ne consegue che non è esagerato dire che sembra di essere su “ Scherzi a parte”.

Il tutto accompagnato dal “ coro” sfrenato di tifosi sui social, di personalità politiche, di giornali, di emittenti radio-televisive, a livello locale e nazionale, inneggianti allo slogan lanciato dall’allenatore della Roma , Spalletti, “ Famo  stò stadio”.

Senza, peraltro, che nessuno dei predetti soggetti abbia avvertito l’esigenza o, quanto meno, l’opportunità di dire, con trasparenza ed onestà intellettuale, se il “ Famo stò stadio” deve essere inteso nel senso di farlo a tutti i costi e, soprattutto, se si vuole  un Business Park con annesso Stadio , oppure, come prevede la legge, uno Stadio con annessi negozi, un museo, sale convegni, ristorante, come, per esempio, avvenuto per lo stadio della Juventus e, in Europa, per gli stadi inglesi e tedeschi.

In altre parole, volendo usare quelle dell’Assessore Berdini, pronunciate questa mattina, si dovrebbe dire se si vuole realizzare “ qualcosa come 600.000  metri cubi regalati”, con l’appendice di uno stadio; stadio  che presenta una cubatura  pari ad appena il 14 % di quella totale mentre la cubatura di cui al  Business Park costituisce ben l’86%.

L’unica cosa, legittima e decente, che resta da fare al Comune, come più volte sottolineato da Federsupporter, è quella o di annullare per illegittimità la Deliberazione n. 132 del 22 dicembre 2014 che ha determinato il pubblico interesse di un Progetto, viceversa, unicamente o prevalentemente, di privato interesse, ovvero di revocare tale Deliberazione, pur ritenuta legittima, per sopravvenuta , diversa  valutazione del pubblico interesse.

Si concordi, poi, rapidamente un nuovo Studio di fattibilità tra proponente, Comune di Roma e Regione Lazio e, altrettanto rapidamente, si proceda alla sua approvazione in sede di Conferenza di servizi preliminare e decisoria.

Diversamente, come affermato nei giorni scorsi dal Presidente del Consiglio di Stato, Alessandro Pajno, nel suo discorso inaugurale dell’anno giudiziario amministrativo, finirà che “ Quando non si amministra per legge, al giudice si impone, tuttavia, suo malgrado, di amministrare per sentenza”.

Per tutte queste ragioni, Federsupporter, in data odierna, ha inviato al Sindaco, Raggi, una lettera aperta, chiedendo un incontro urgente per presentare le proprie posizioni e proposte per dipanare, con legittimità e dignità, questa intricata matassa.

Nella lettera si chiede, altresì, l’incontro anche per parlare dello Stadio Flaminio, posto che i sostenitori della SS Lazio non possono essere considerati “ figli di un Dio minore”.

Per maggiori dettagli, in specie sul piano tecnico-giuridico, si rinvia ad una articolata ed approfondita disamina dell’Avv. Massimo Rossetti.

Sia la lettera aperta al Sindaco sia la suddetta disamina potranno essere consultati sul sito www.federsupporter.it

Il Presidente

Alfredo Parisi 

Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .