E' uscito il nuovo libro di Alfredo Parisi, acquistalo online

FederSupporter e AVIS per uno sport più sano

Presentato in Campidoglio il libro di Alfredo Parisi
 

Il Black Sunday del calcio e del Governo italiano

09.03.2020 - Calcio e Coronavirus

Ieri, 8 marzo, non è esagerato dire che sia stata la Domenica nera del Calcio e del Governo italiano.

Un giorno in cui, solo per il calcio e nel calcio di serie A, il bene fondamentale primario della tutela della salute è stato, brutalmente ed in maniera grottesca, subordinato  agli interessi economici del settore.

Nel corso della giornata si è assistito ad un assurdo e farsesco balletto sulla disputa, oppure no, delle partite di calcio previste per la giornata stessa.

Si è assistito ad un Ministro dello Sport al quale la Lega Calcio Serie A ha sbattuto la porta in faccia, respingendo le sue richieste di rinvio delle partite.

Si è assistito ad un Governo che,  nel medesimo provvedimento, sospende gli eventi per  le competizioni sportive di ogni ordine e discipline in luoghi pubblici e privati, imponendo il rispetto delle distanze interpersonali minime e, dall’altro, consente lo svolgimento dei suddetti eventi e competizioni a porte chiuse.

Un capolavoro di antinomia ed ambiguità normativa  preso, evidentemente e pilatescamente,  per scaricare sulle  istituzioni sportive calcistiche responsabilità e competenze proprie del Goerno.

Ciò sul presupposto, del tutto aleatorio, che il  campionato di Serie A debba concludersi, a tutti i costi, il 24 maggio prossimo.

Sull’altro del tutto aleatorio presupposto che si possa giocare il Campionato europeo di calcio nel prossimo mese di giugno.

Non si è voluto tenere minimamente conto delle considerazioni e delle proposte contenute nella lettera inviata , sin dal 3 marzo scorso, da Federsupporter (cfr. www.federsupporter.it) alla Lega Calcio Serie A, alla FIGC, al CONI,  ed allo stesso Ministro Spadafora, che, a più riprese, ha richiamato “l’interesse dei tifosi” da tutelare, così come le stesse Istituzioni sportive hanno sottolineato che il campionato non poteva sospendersi  sempre “nell’interesse dei tifosi”!

Ed allora perché non prendere almeno atto delle considerazioni e proposte formulate da quegli stessi tifosi?

Resta da capire che cosa vorrà ora decidere e fare l’Associazione Italiana Calciatori, i cui vertici si sono espressi nella linea stessa di Federsupporter, richieste che, del pari, sono state  del tutto ignorate e disattese.

Alfredo Parisi

Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .