E' uscito il nuovo libro di Alfredo Parisi, acquistalo online

FederSupporter e AVIS per uno sport più sano

L'Avv. Rossetti sullo 'Stadio della Roma'
 

Quando nel Calcio il pallone non è più tondo.

Quando nel Calcio il pallone non è più tondo.

 

… su inchieste penali, processi e sentenze si può ascoltare di tutto e il contrario di tutto , ma gli interrogativi, le perplessità, i dubbi, anziché trovare risposte si moltiplicano …” Sono solo alcune righe dell’ articolo di Ruggiero Palombo, apparso su “La Gazzetta dello Sport” del 3 agosto scorso , a lasciarmi con l’amaro in bocca.

Infatti, Palombo, giornalista della rosea tra i più equilibrati, ha commentato con lucidità, ma con altrettanto sconcerto, la decisione della Commissione Disciplinare Nazionale sui casi Lazio –Genoa e Lecce-Lazio .

In tutto questo contrasto di opinioni, atteggiamenti trionfalistici, interessi di parte, sia economici che politici, chi esce veramente sconfitto è il “Calcio” e, soprattutto, lo sono, per chi ancora non se ne fosse accorto, i tifosi, che vedono i loro sentimenti sportivi “ sporcati”.

Non v’è, infatti, dubbio che ad uscire sconfitto da questa vicenda, così come da altre analoghe, non è questo o quel giocatore, questa o quella società, ma il Calcio nella sua credibilità o, purtroppo, nella sua “incredibilità” che esalta il principio pirandelliano dell’apparire che mortifica l’essere.

Comunque, per cercare di capire, Federsupporter, nell’allegata Nota dell’Avv. Massimo Rossetti , ha analizzato dal punto di vista strettamente tecnico –giuridico, le decisioni della Commissione , articolando la disamina nell’illustrazione sintetica delle decisioni, nell’esame delle motivazioni, e formulando proposte di modifica riguardanti sia l’introduzione di una nuova fattispecie di “reato” sportivo, sia identificando un Organo giudicante nuovo nella sua composizione e nelle sue funzioni.

In conclusione, se la giustizia sportiva non lascia spazio all’etica, se i principi di lealtà e buona fede vengono a cadere, se non si prendono neppure in considerazione proposte innovative, anche solo per criticarne l’attuabilità, se viene disprezzato ogni atteggiamento di condivisione che parta dai tifosi , chiamati a condividere solo la violenza, possiamo ancora parlare di calcio o di sport ?

Alfredo Parisi


Trasmissione televisiva delle gare di calcio.

Trasmissione televisiva delle gare di calcio.

 

Nuovo intervento della Corte di Giustizia Europea in difesa del diritto all’informazione ed alla libera fruizione di eventi sportivi di particolare rilevanza. Sempre più in pericolo i ricavi da diritti TV ?

Sull’importante sentenza della Corte di Giustizia Europea del 18 luglio scorso si rinvia alla lettura dell’approfondita disamina effettuata dall’Avv. Rossetti.

Roma 29 luglio 2013

Ufficio Stampa


Presentazione del Congresso di FSE ad Amsterdam

Football Supporters Europe: Ecco la presentazione in formato PDF creata da Federsupporter per il Congresso di Amsterdam del 19-21 luglio 2013

 

L’Amsterdam Arena, storico tempio del calcio olandese, ha ospitato la sesta edizione dell’FSE Congress, organizzato dalla Football Supporters Europe (F.S.E.) , la più grande Organizzazione dei tifosi nel mondo, costituita da un network democratico, indipendente e rappresentativo dei supporter e amanti del calcio, con rappresentanti di oltre 3 milioni di tifosi in più di 41 nazioni europee.

Federsupporter è entrata a far parte, a pieno titolo, di F.S.E. dall’aprile scorso, essendo stata riconosciuta quale rappresentante dei supporter italiani e, in tale qualità, ha partecipato, in persona dell’Avv. Roberto Mazzeo, del Foro di Roma, al suddetto Congresso.

Quest’ultimo, tenutosi nei giorni 19 e 21 luglio scorsi, ad Amsterdam, e’ stata occasione di incontro per i membri e simpatizzanti del network della F.S.E., il principale interlocutore della Uefa riguardo al ruolo ed ai rapporti con i tifosi, operando in diretto e stretto contatto con diversi Enti istituzionali, come il Consiglio d’Europa e l’Unione europea, nonché con Organismi direttivi del settore al fine di migliorare il calcio nel suo complesso, partendo dalla sua base - i tifosi - , che ne costituiscono la principale fonte di finanziamento, e affrontando le tematiche più rilevanti che condizionano la realtà del tifo in Europa.

Al Congresso hanno partecipato, nel corso del weekend di Amsterdam, oltre 400 rappresentanti di milioni di tifosi provenienti da 41 nazioni , rendendosi parte attiva, nel corso dei lavori previsti dalla ricca agenda, di topics di grande attualità trattati dai vari esponenti internazionali.

La Direttrice Generale della FSE, Daniela Wurbs, ha riferito in una nota sul sito della FSE:

"Ancora una volta i fan di tutto il continente hanno dimostrato che abbiamo più cose che ci uniscono di quelle che ci dividono e che condividiamo molti degli stessi problemi. Abbiamo trascorso il fine settimana per sviluppare soluzioni a ciò, e continueremo a premere per il coinvolgimento attivo dei tifosi con le autorità calcistiche "

L'evento è stato un' occasione, oltre che di incontro, di scambio di esperienze, informazioni e proposte per contribuire a migliorare il principale sport europeo, dentro e fuori dal campo, con il coinvolgimento dei tifosi provenienti da diversi Paesi. In tale contesto, Federsupporter ha dato il suo contributo, illustrando e promuovendo le proprie iniziative che hanno riscontrato un enorme interesse da parte di tifosi, giornalisti e di altri partecipanti al Congresso.

 In particolare, l’interesse di cui sopra si è rivolto alla proposta di legge per l’istituzionalizzazione e la codificazione dei diritti del Supporter, quale Consumatore.

Proposta contenuta nel libro “ L’impresa sportiva come impresa di servizi : il supporter consumatore”, di cui sono coautori il Presidente di Federsupporter, Dr. Alfredo Parisi, e il Consigliere, Responsabile dell’Area Giuridico-Legale, Avv. Massimo Rossetti: libro e proposta presentati, ufficialmente, il 10 aprile scorso in occasione di un Convegno tenutosi in Roma presso l’Hotel Valadier.

Ha riscosso, altresì, particolare interesse il “Progetto di impresa sportiva”, in specie calcistica, messo a punto dal suddetto Presidente di Federsupporter ed illustrato in occasione del Congresso, attraverso la rappresentazione, anche grafica, con numerose slide, sotto il titolo “We have a dream” : Progetto che Federsupporter si riserva di presentare in Italia in occasione di un Convegno da tenersi nel prossimo autunno.

Pur, dunque, nell’esprimere vivo compiacimento per i positivi risultati e per l’attenzione conseguiti nell’ambito del Congresso di Amsterdam, si sottolinea, ancora una volta, l’esigenza, proprio per conferire più forza e concretezza all’attività, all’azione, alla visibilità, alla voce di Federsupporter, sia in Italia sia in Europa, di una crescente e più vasta adesione dei supporter all’Associazione, onde accrescerne la rappresentanza ed il peso, considerate anche la facilità di iscrizione ad essa e l’assoluta modestia, per non dire irrisorietà, del contributo associativo annuale ( € 20,00, corrispondenti al costo di un caffè giornaliero) di cui, peraltro, il 10 % viene devoluto a scopo benefico ( Onlus proRett ricerca , nata nel maggio 2004 con lo scopo di sostenere e di finanziare la ricerca internazionale sulla Sindrome di Rett, debilitante disordine dello sviluppo neuronale, che colpisce quasi esclusivamente le bambine – www.prorett.org).

 




Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .