E' uscito il nuovo libro di Alfredo Parisi, acquistalo online

FederSupporter e AVIS per uno sport più sano

L'Avv. Rossetti sullo 'Stadio della Roma'
 

La verità è utopia.

La verità è utopia.

Nei testi di comunicazione ( cfr per tutti Vittorio Roidi “ Cattive notizie : Dell’etica del buon giornalismo e dei danni da mala informazione- 2012 ) che dovrebbero essere conosciuti dagli addetti ai mass media sono affrontate e sottolineate due tematiche di fondo: l’etica e la deontologia del giornalista.

Dove l’etica è costituita dai valori di base e dai principi che guidano l’agire dell’individuo e che si realizza nel rispetto delle regole della professione ( deontologia).

Ma se la comunicazione da Aristotele ai giorni nostri è “ essere” o come affermato da Badiou è costruire insieme non la verità assoluta , che non fa parte di questo mondo, ma una verità costruita insieme, o meglio un progetto di verità , nel rispetto dei principi sopra richiamati, , allora posso affermare, con animo sereno, ma con ancora maggiore amarezza, che la stragrande maggioranza dei giornalisti professionisti ( mi astengo volutamente dai c.d. opinionisti, cui non si confanno né etica né deontologia) hanno eluso i richiamati valori nel porre all’attenzione della pubblica opinione la vicenda Zarate, violando un principio su cui si basa la democrazia: il diritto all’informazione.

Nella Nota allegata l’Avv. Rossetti ha ricostruito, con particolare spessore giuridico, ciò che finora è emerso dalle notizie di stampa , inquadrate nella cornice di riferimento del Regolamento FIFA.


Dalla lettura di queste righe forse qualcuno dovrebbe riflettere che, prima di qualunque obiettivo commerciale , ciò che un giornalista deve comunicare e trasmettere è una verità che si basa su fatti e non su opinioni.

Alfredo Parisi


L'affaire Zarate"

Il comportamento della SS Lazio nei rapporti con tutte le parti contrattuali ed Istituzionali costituisce sempre una fonte di conoscenza e di affinamento intellettuale.

Dall'affaire Zarate" , grazie all'eroico sforzo interpretativo dell'Avv. Rossetti che potrete leggere( e studiare) nell'allegato, emerge  la precarietà, pericolosa e preoccupoante, dei contratti stipulati da società italiane con calciatori provenienti da Federazioni straniere, e l'esigenza per tali società di una estrema accortezza nei rapporti con questi giocatori, onde evitare qualsiasi spunto che possa consentire loro di invocare qualche " giusta causa" di recesso anticipato dai contratti.

 

Alfredo Parisi

 

 

 


L'informazione informata. Modifica art. 16 bis NOIF

La Giustizia Aggiustata

Giove disse a la Pecora : - Nun sai
Quanta fatica e quanto fiato sciupi
Quanno me venghi a raccontà li guai
Che passi co' li Lupi.
E' mejo che stai zitta e li sopporti.
Hanno torto, lo so, nun c'è questione:
Ma li Lupi so' tanti e troppo forti
Pe' nun avè raggione!

Trilussa, Poeta romano ( 1871 – 1950)

L'informazione Informata.

L'informazione quando non è completa o ignorata costituisce una violazione di un diritto costituzionalmente protetto ( art. 21 Cost.) del cittadino a manifestare il proprio pensiero, ma soprattutto presume una condizione: essere informato per poter disporre di quei presupposti conoscitivi che lo portano ad esternare, con cognizione di causa, le proprie opinioni, il proprio pensiero.
In questo processo a due vie dei flussi di informazione i principi sanciti dall'art. 2 della legge n. 69/1963 ed in particolare del rispetto della verità sostanziale dei fatti dovrebbero impegnare coloro che operano nel mondo dei media alla completezza delle informazioni.
La recente delibera del Consiglio di Lega, modificativa dell'art. 16/bis delle NOIF, è l'esempio di questa informazione parziale .
Nel rinviare all'approfondimento dell'Avv. Rossetti nella Nota allegata, avrebbero dovuto, a mio parere, da parte dei media, essere evidenziate due considerazioni :
a) La non coerenza della delibera assunta dal Consiglio di Lega con i principi Statutari della FIGC;
b) Il " vestito su misura" costituito dalla modifica normativa, chiaramente studiata, proposta ed approvata, ad personam.
Ancora una volta l'ordinamento sportivo sembra porsi al di là ed al di sopra di ogni logica e di ogni regola , sia formale che sostanziale, in una permanente situazione di regale autoreferenzialità .

Alfredo Parisi



Perchè Iscriversi a FEDERSUPPORTER

Leggi tutto →

Per iscriversi a Federsupporter, occorrono solo due passaggi:

 

1) compilare il modulo di iscrizione che potete trovare qui

2) versare la quota associativa annuale di 20 euro tramite bonifico bancario o pagamento Sicuro OnLine tramite Carta di Credito

 

Il 10% della quota di iscrizione verrà destinato alla Onlus "proRETT ricerca" (www.prorett.org)

Potrai richiedere copia dei volumi editi da FederSupporter al costo preferenziale di 10 euro invece dei 20 euro .